Caseabc.it

Approfondimenti

Regali di Natale green? Occhio ai prodotti cosmetici degli ecofurbi!

inciPer alcuni anni ho acquistato in farmacia uno shampoo di una linea di cosmesi termale, contando in una maggiore naturalezza del prodotto rispetto agli analoghi disponibili nella GDO: purtroppo ho poi scoperto tra i vari ingredienti dell’etichetta (INCI), oltre ai soliti tensioattivi di sintesi, la presenza di Cocamide DEA, additivo schiumogeno irritante e potenzialmente cancerogeno, bandito in California, sicuramente un componente non benefico per la pelle.

Ciò mi ha insegnato ad esaminare prima dell’acquisto le etichette microscopiche dei prodotti detergenti, alla ricerca, anche e soprattutto nei prodotti che si definiscono “naturali“, “eco” o addirittura “bio“, di ingredienti tutt’altro che ecologici.

Certo che, non avendo una laurea in chimica, l’indagine si fa molto difficoltosa: per questo un prezioso e validissimo aiuto arriva dal sito Biodizionario EcoBioControl del dott. Fabrizio Zago, chimico industriale, consulente Ecolabel.

Se siete disposti a pagare anche un po’ di più per acquistare un prodotto maggiormente ecocompatibile, e quindi pretendete come me componenti più sani, vi consiglio di approfondire on line nel Biodizionario quali sono gli ingredienti pericolosi più comuni da evitare.

Buona lettura e Buon Natale Green a tutti!

Tagged , , , , , ,

2 thoughts on “Regali di Natale green? Occhio ai prodotti cosmetici degli ecofurbi!

  1. Sara

    Ciao, sono anni che seguo ed apprezzo il lavoro di Fabrizio Zago.
    Volevo avvertirti che il sito del Biodizionario è ancora attivo (non hanno cambiato il nome) ma NON È PIÙ SEGUITO da Fabrizio Zago (nonostante ne sia stato il creatore).
    Ma ha già un bel progettino in serbo per tutti gli amanti della sostenibilità ambientale e la lotta egli eco furbi.
    Il nuovo sito di FabrizioZago è www.ecobiocontrol.bio
    Verrai a conoscenza di un interessante progetto, che punta a definire un disciplinare di approvazione dei prodotti, basato sulla classificazione degli ingredienti in chiave scientifica ed etica, tramite il database EcoBioControl.
    EcoBioControl sostituisce e migliora il vecchio biodizionario, ora ha più di 17.000 sostanze.
    Oltre a classificare gli ingredienti dei cosmetici con i consueti e familiari pallini (rosso non va bene, giallo così così, verde ok), darà altre informazioni, come per esempio la descrizione della sostanza, il suo codice, le restrizioni normative, la funzione.
    Un lavoro di approfondimento imponente e gratuito, che darà ulteriori strumenti al consumatore consapevole nello scegliere il prodotto.
    Un comitato scientifico vigilerà sulla congruità tra pallini assegnati alle materie prime ed evidenze scientifiche.
    C’è sempre il forum di discussione, dove tutti gli utenti potranno continuare ad avere delucidazioni in merito ai detergenti ed ai cosmetici, o scambiarsi consigli per avere il bucato perfetto e la casa pulita in modo ecologico, scientifico ed economico. Troverai anche l’ECOBIO ENCICLOPEDIA, una sostanziosa raccolta di FAQ, con le relative risposte di Fabrizio, scritte con pazienza e competenza durante gli anni. 
    Sperando di averti dato delle info gradite a te ed ai tuoi lettori ti auguro buon proseguimento.
    Sara

    Reply
    • La Redazione

      Grazie Sara per la segnalazione!
      Ho aggiornato anche gli altri articoli col corretto riferimento al lavoro di Fabrizio Zago e del suo gruppo: un sito ricchissimo e ben costruito :-)
      Buona giornata!

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 2 =